All posts tagged: slider

La revisione del cliente: il compito in classe reloaded

Se quando eravate al liceo o all’università l’attesa del risultato del compito in classe o dell’esame di filologia vi snervava, non dormivate la notte, volevate nascondere la testa sotto il piumone e avevate gli attacchi di panico, fatevi un favore e non mettetevi a fare il traduttore commerciale: è una vita nell’attesa della pagella, ma una pagella di quelle serie, pregne […]

“Anche tu puoi fare il traduttore!” e altre balle del crowd-sourcing

Evidentemente il giorno in cui in facoltà spiegavano l’origine psicologica dell’aura di romanticismo mistico che sembra emanare naturalmente dalla figura del traduttore ero assente, altrimenti oggi potrei comprendere meglio un fenomeno piuttosto curioso dell’evo moderno. Ovvero quello per cui persone per il resto sane di mente di punto in bianco decidono che sia desiderabile mettere il proprio tempo ed energie al […]

Ottusità artificiale

Sono necessarie 20 lingue per raggiungere l’80% degli utenti online. E, malgrado la meraviglioseria di app super smart come Word Lens, noi traduttori non abbiamo i giorni contati. Se ci immaginavate tra le fila dei mestieri tecnologicamente superati – l’equivalente odierno di un maniscalco o un carbonaio – ripensateci. Perché? La risposta in pillole è: la traduzione fatta da una macchina, […]

Rumore bianco: i nomi geografici

Emergo giusto un secondo dalla frenesia accademica per parlare di toponomastica, quella roba che non si sa se cercare sotto cartografia o linguistica e che riguarda i nomi di luogo. Piccolo ma importante disclaimer: quando racconto al caro D – o ad altre persone che in fondo mi vogliono bene – storie interessantissime come questa, lui generalmente mi fissa in volto con […]

Jesus Rollerblading Christ

“Loca-che?”

I figli di Caterina, la mia vicina, gridano molto. D’estate lei sistema una piscinetta gonfiabile proprio a ridosso dell’ingresso di casa, sotto le mie finestre, lasciando che Marica, la figlia maggiore, punzecchi il piccolo Mario per pomeriggi interi rubandogli i giocattoli o schizzandogli il visetto con l’acqua. L’effetto acustico è quello di una bestia scuoiata viva, […]